Aumentare Follower su Instagram : 5 metodi da NON usare… se hai un Attività seria!

Logo instagram

Instagram ormai si è aggiudicato il secondo posto tra i Markettari, dopo Facebook, come il Social che “ci devi essere”

( Perché? “Eh perché ce l’hanno tutti!” )

E quindi improvvisamente è pieno di grandi esperti pronti a svelare tattiche/metodi/strategie (di solito sono 10) per aumentare i seguaci su Instagram ed avere più Mi Piace e più commenti.

Ma bisogna stare attenti ad applicare alcuni di questi stratagemmi, perché così vanno chiamati visto che con il Marketing hanno poco a che fare.

Molto spesso gli stessi che li suggeriscono li chiamano “trucchi” e questo già dovrebbe far pensare sulla serietà professionale di questi consigli.

Sotto riporto quelle che, secondo me, sono le 5 peggiori strategie per aumentare i follower su Instagram, in modo che se ti capitasse di sentirle saprai di doverne stare alla larga. Come si dice : “se lo conosci lo eviti”.

E ti scriverò anche il motivo per cui ne devi stare alla larga. Come si dice : “uomo avvisato mezzo salvato”.

Ok basta con i proverbi! 🙂

Ho cercato di metterle in ordine di “gravità” : le prime due semplicemente sono poco utili, le altre tre invece secondo me sono comportamenti molto rischiosi e che potrebbero facilmente risultare dannosi e controproducenti per gli obiettivi che dovresti avere quando fai Web Marketing.

Ricordati che alla fine quando promuovi la tua attività online il tuo scopo è quello di aumentare il fatturato, non di collezionare Mi Piace per il tuo ego aziendale. 🙂

Quindi ecco i 5 metodi per aumentare follower su Instagram, da NON usare :

1 – NON FARE FOLLOW/UNFOLLOW

Una delle più semplici e conosciute è quella di andare a cercare profili di personaggi famosi ed iniziare a seguirlo per poi togliere il follow subito dopo è rimetterlo di nuovo, e così via fino a quando ce la fai, più resisti meglio è. In questo modo dopo qualche minuto raccoglierai qualche follower al tuo profilo.
A me non piace perché la vedo come una pratica di spam, ma se proprio lo devi fare sforzati almeno di scegliere personaggi che siano affini alla tipologia di attività che svolgi, altrimenti ti ritroverai come seguaci orde di ragazzine americane fan di Justin Bieber, o di ragazzini pieni di ormoni che volevano solo vedere le foto di Kim Kardashan in costume da bagno.

2 – NON TORTURARE I #FIRSTPHOTO #FIRSTPOST

Un altra delle più semplici è di fare una ricerca per tag “#FirstPhoto” e mettere Like a tappeto su tutte le foto che escono andando a soddisfare il bisogno di attenzione dei nuovi utenti che in molti casi verranno a ricambiare il like o il follow per sentirsi un po meno soli.

Non è che questa tecnica sua dannosa, ma siamo sempre alle solite : se le persone con cui interagisci non sono ( e non saranno mai ) interessate alla tua attività avrai una schiera di seguaci totalmente inutile.

3 – NON SCRIVERE IN INGLESE

Certo, scrivendo in inglese vieni letto da molte più persone in tutto il mondo.
Ma se i tuoi clienti sono italiani che vivono in italia e parlano italiano, perché dovresti scrivere i tuoi post in inglese? Se hai un negozio di abbigliamento per bambini in periferia, perché impegnarti tanto per far leggere i tuoi post ad un pensionato in Canada, e non farti capire invece dalle mamme che vivono a 7 km dal tuo negozio?

4 – NON USARE BOT AUTOMATICI

Online esistono delle piattaforme che, dopo avergli fornito le credenziali del tuo account Instagram, iniziano a mettere Mi Piace, commentare e seguire profili in modo automatico senza che tu debba fare niente ( e quindi senza che tu abbia il controllo di quello che fa).
Interagire con il gli altri utenti mettendo mi piace e commentando aumenta il numero di follower e di mi piace e commenti al tuo profilo, ma deve essere fatto in modo reale, altrimenti rischi di fare delle brutte figure in giro per la rete. Può succedere che il BOT commenti in modo inappropriato una foto, o che metta Mi Piace ad una foto che va completamente contro i valori della tua azienda.
Magari sei un veterinario e D il BOT mette Mi Piace alla foto di una pelliccia commentando “bellissima!!!”

Questi BOT possono anche automatizzare la pratica del follow-unfollow vista prima.
Ora, netti che hai un ristorante, famoso per la sua carne alla griglia, dove ogni giorno posti allegramente foto delle tue bistecche, e questo BOT si mette a fare follow-unfollow ad un profilo che insegna a preparare ricette vegane! Certo avresti più seguaci… che ti odiano!

Inoltre, questo tipo di pratiche non vengono viste bene da Instagram che potrebbe decidere di bloccarti l’account.

5 – NON COMPRARE SEGUACI

Online ci sono tantissimi siti che vendono migliaia di seguaci e Like per pochi euro. Il problema è che sono quasi tutti profili falsi, o nel migliore dei casi di persone a cui non frega niente di quello che fai. In più il tuo profilo potrebbe essere bloccato da Instagram e perderesti tutto il lavoro fatto. Direi che è sufficiente come motivazione, no?

CONLUSIONE

Vuoi sapere un bel modo per rendere utile e proficua la tua presenza su Instagram?

Posta foto di qualità, che siano interessanti per il tipo di persone a cui ti rivolgi e crea relazioni di fiducia con loro.

Questo presuppone :
– Conoscere bene il target di riferimento
– Conoscere il linguaggio che usa
– Saper usare le tecniche di comunicazione sui Social
– Essere creativi
– DEDICARE TEMPO ALLA CREAZIONE DEI CONTENUTI E DELLE RELAZIONI

Lo so, è più facile a dirsi che a farsi, ecco perché ce ne sono tanti che preferiscono usare i trucchetti! 😀

LASCIA UN COMMENTO

SEGUIMI SU FACEBOOK


Vuoi migliorare la pagina Facebook della tua Azienda?

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

COME GESTIRE UNA PAGINA FACEBOOK AZIENDALE

Guida pagina Facebook

Un "libretto di istruzioni" per gestire con facilità la tua pagina Facebook in totale autonomia, ed avere un immagine professionale con i tuoi clienti.